LA NOSTRA STORIA

CHI SIAMO

Moksa (मोक्ष) sostantivo maschile della lingua sanscrita dal significato di “liberazione”, “affrancamento”, “emancipazione”, “salvezza”. La liberazione, variamente interpretata e diversamente conseguibile a seconda del contesto, è principalmente intesa come conseguimento di una condizione spirituale superiore e soprattutto di elevazione intellettiva.

L’idea nasce dalla volontà dei fondatori di ridare il giusto valore ad una pianta che per molti anni è stata ingiustamente demonizzata, nella speranza di contribuire al benessere delle persone nel massimo rispetto della legge italiana. I prodotti dei nostri store spaziano dalle infiorescenze, che si differenziano per i profumi differenti, oli di CBD (cannabidiolo), cristalli di puro CBD, resine, cere e liquidi per le sigarette elettroniche.

Moksa è uno store di nuova concezione in grado di distinguersi in un mercato in grande crescita. Il suo punto di forza risiede nell’identità forte e curata appositamente studiata per creare un’esperienza di vendita esclusiva. In Moksa risalta la sobria eleganza dello spazio, dalla scelta dei colori, alla luce calda e diffusa, all’arredamento in ferro e legno realizzato con materiali di recupero e pensato per accogliere il cliente e farlo sentire a suo agio in un ambiente naturale e confortevole.

Ciò che è caratterizza il marchio Moksa è prevalentemente l’esperienza d’acquisto: l’idea di entrare in un luogo che sia bello e rasserenante e che possegga il ritmo e la luce di un giardino zen moderno, con un pizzico di vintage.

Prodotti destinati all’uso tecnico, all’uso collezionistico e, comunque, a tutte le finalità indicate espressamente dall’art. 2 co 1 lettere da a) a g). I prodotti non ricadono nella sfera di applicazione del dpr 309/90. Sono, invece, riconducibili alla L.242/2016, vendita vietata ai minori, si tratta di prodotti non destinati alla combustione od inalazione.

1
2
3
1

GHIANDOLA PINEALE

Nelle tradizioni antiche la ghiandola pineale è il mezzo per raggiungere uno stato di coscienza superiore.

Un guscio da rompere, un’evoluzione che testimonia il ciclo della vita.

Con l’uso di questo simbolo abbiamo voluto rappresentare il risveglio spirituale. Dalla nascita alla rinascita attraverso l’esperienza dell’anima. La forma della ghiandola pineale ricorda una piccola pigna, infiorescenza della canapa sativa ed elemento ornamentale di buon auspicio.

2

RESPIRO

Un tratto sottile, un soffio simile al vento.

Un segno essenziale e morbido che sussura la volontà di affermazione.

Il respiro rappresenta un atto fondamentale della nostra esistenza e l’essenza spirituale presente in ognuno di noi. Il primo passo verso un universo nascosto passa dal respiro, da qui lo sviluppo della consapevolezza.

3

MOKSA

Parola di lingua sanscrita che ha il significato di “liberazione”, “emancipazione” e “salvezza”.

Esprime il concetto di raggiungimento della verità e chiarezza interiore, che nelle tradizioni dell’induismo è identificato con la ricerca del Nirvana.